MODALITA' PER SOSTENERCI

DIVENTA DONATORE


Elenco rendiconti 5 x 1000

2008
2009
2010
2011
2012
2013
2014
2015

 

Autore: Studio di psicologia e psicoterapia Omaira Di Rosa - Centro/Studio con Psicologo (Psicologa), Psicoterapeuta

 Dipendere significa avere bisogno, necessità di qualcuno o qualcosa per soddisfare una propria esigenza vitale: un benessere fisico o un equilibrio psicologico.

Esistono dunque sia dipendenze sane (acqua, cibo, relazioni affettive) che dipendenze patologiche (alcool, droghe, farmaci).

 

Le Nuove Dipendenze o New Addictions comprendono tutte quelle nuove forme di dipendenza in cui non è implicato l’intervento di alcuna sostanza chimica; l’oggetto della dipendenza è in questo caso un comportamento o un’attività lecita e socialmente accettata.

 Per Dipendenza si deve intendere lo stato fisiologico di neuroadattamento prodotto dalla ripetuta somministrazione della sostanza, che necessita di continue somministrazioni per prevenire l’insorgenza di una sindrome d’astinenza.

 La lingua inglese opera un’importante distinzione tra due termini che in italiano vengono tradotti con la stessa parola, pur avendo significati molto diversi: Dependance e Addiction.

 Con Dependence si vuole indicare la dipendenza fisica e chimica, la condizione in cui l’organismo necessita di una determinata sostanza per funzionare, perciò la richiede. Addiction indica uno stato comportamentale di abuso di sostanze caratterizzato da un coinvolgimento assoluto nell’impiego di una sostanza (uso compulsivo), nell’assicurarsi l’approvvigionamento della sostanza, e da un’alta tendenza alla ricaduta dopo la sua Interruzione.

 Con Addiction si intende, pertanto, definire una condizione generale in cui la dipendenza psicologica spinge alla ricerca dell’oggetto, senza il quale l’esistenza diventa priva di significato

 Considerando le nuove dipendenze oggi si può parlare di:

 Dipendenza dalle nuove tecnologie e dal gioco.

 In essa rientra non solo il fenomeno dell’Internet Addiction,ma anche la dipendenza da e-mail, la dipendenza da cellulare, la dipendenza dalla televisione. Inoltre le dipendenze da gioco d’azzardo.

 Dipendenza in rapporto al cibo

Rientrano anche quei disturbi alimentari caratterizzati da una dipendenza nella “scelta” del cibo, in particolar modo ci riferiamo al fenomeno dell’Ortoressia ed alla Dipendenza da Sport o Bigoressia. In entrambi i casi si diventa dipendenti dal controllo della propria alimentazione che diventa per questo unico oggetto di attenzione della persona.

Dipendenza attraverso le relazioni

 In quest’area possiamo pensare al così detto Sexual Addiction, del quale se ne parla già da molto, ma che paradossalemente, non trova al tempo stesso un riscontro diagnostico e nosografico nei principali manuali di psicologia e psicoterapia. Si parla di dipendenza nelle relazioni anche nel caso della Dipendenza Affettiva, riscontrabile in una molteplicità di rapporti affettivi al di là del rapporto di coppia.

 Dipendenza attraverso la società

 Parliamo in tal senso della Sindrome da Shopping Compulsivo e della Dipendenza da Lavoro. In entrambi i casi, il disturbo comporta molto spesso un peggioramento delle relazioni ed un graduale isolamento sociale.

 Alonso-Fernandez classifica le dipendenze in:

 Dipendenze sociali o legali

 costituite da droghe legali (tabacco, alcol, farmaci, etc.) e da attività socialmente accettate come mangiare, lavorare, fare acquisti, giocare, guardare la televisione, etc.

 Dipendenze antisociali o illegali

 comprendono invece le dipendenze da droghe illegali (oppiacei, cocaina) ed attività illegali (rubare, incendiare, stuprare).

 copia integrale del testo si può trovare al seguente link:

http://www.ansiasociale.it/articoli-psicologia/le-nuove-dipendenze

 

 

(Articolo pubblicato dal CUFRAD sul sito www.alcolnews.it)